Archivi del mese: settembre 2017

Gastone Capelloni: “Essere poeti comporta un’analisi critica e feroce” – LuMagazine

Gastone Capelloni, poeta contemporaneo, nasce e vive a Sant’Angelo in Vado, in provincia di Pesaro e Urbino. Nelle sue opere racconta se stesso, il proprio trascorso, le emozioni…

Gastone, in che età e in che modo ti sei avvicinato al mondo della scrittura?

Il passato è sempre un veicolo trainante che “concederà” di rivivere situazioni e aneddoti e che il tempo mai cancellerà, così che il viaggio introspettivo sarà iniziato muovendo i primi passi nella realtà che poi concepirà racconto, sentendoti realizzato solo quando consegnerai parole che ti avvolgono trascinandoti a riviverti.

Di cosa trattano in genere i tuoi testi e perché tali scelte?

Viaggio introspettivo alla ricerca di una dimensione che va oltre la cognizione del proprio spazio temporale, viaggio perpetuo e ricerca di un appagamento mentale e mai fisico, dove senti il bisogno di raccontarti in quello che non ti è dato conoscere, come se rabbia e solitudine accompagnassero il sostentamento dell’anima, sacro e profano non incuriosiscono ma seducono a non lasciare nulla d’intentato, insomma un rapporto quasi morboso che permetta di non sottostare ai “quasi dogmi” tradizionali di questa società.

 

Continua a leggere: http://www.lumagazine.it/2017/09/26/gastone-capelloni-essere-poeti-comporta-unanalisi-critica-e-feroce/

Intervista con lo scrittore Gastone Cappelloni – Sport Vicenza

Lo scrittore Gastone Cappelloni, classe 1957, nasce e risiede a Sant’Angelo in Vado (Pesaro\Urbino). E’ un autore prolifico che ha ricevuto parecchi riconoscimenti, tra questi: ”Premio Agorà” Augusta (Siracusa), “Creatività Itinerante” – Bari, “Engel von Bergeiche” Ruvo del Monte (Potenza)… Poesie di Cappelloni sono presenti su circa 100 Antologie letterarie, portali e riviste cartacee. Ecco cosa ci ha raccontato sulla sua attività artistica, nell’intervista gentilmente rilasciata…

Tanti libri e scritti al tuo attivo. Una passione che è nata fin da bambino?
Sì posso affermare con piacere e soddisfazione quello che ho ottenuto con passione e caparbietà, sentendomi realizzato, ma mai pago, per quello che ancora inseguo con tranquillità senza troppi patemi d’animo, un traguardo continuo per crescere e sentirmi appagato. Da bambino sicuramente, iniziando a immagazzinare esperienze e storie da immortalare, poi a trentasei anni l’inizio di questo racconto che ha saputo conquistarmi senza ambizione o vanità, lasciando che poi le parole facessero il proprio corso.

Continuare a leggere: http://www.sportvicenza.com/index.php/2011-11-09-12-16-02/interviste/13782-intervista-con-lo-scrittore-gastone-cappelloni.html